Business

9 Consigli per il leader del terzo millennio

0

9 Consigli per il leader del terzo millennioFino a qualche decennio fa, per avere un buon lavoro era necessario fare esclusivamente il proprio dovere. Era l’epoca del posto fisso, quella in cui una volta raggiunta una posizione, ti rimaneva addosso per tutta la vita, senza grandi stravolgimenti. era sufficiente laurearsi per conquistare una posizione dirigenziale che si conservava a vita.

Oggi le cose sono cambiate, posti fissi che offrono buone possibilità di carriera non ce ne sono più molti e le persone si orientano verso lavori in cui ci si mette in gioco maggiormente e in prima persona.  Sempre di più sono le persone che scelgono la strada del lavoro autonomo e dell’imprenditoria per ottenere qualcosa in più che dia maggiore soddisfazione economica e sopratutto personale.

Se anche tu come me stai percorrendo questa strada, più rischiosa ma creativa, allora non puoi fare a meno di sviluppare doti di leadership, per gestire al meglio le relazioni professionali nel mondo fluido che ti circonda.

Vediamo insieme quali sono le caratteristiche principali di una leadership moderna.

Avere una vision

La prima dote da sviluppare è la capacità di avere visione, in pratica un leader è una persona dotata di uno sguardo a lungo termine, conosce cose che ancora non si sono concretizzate nella realtà, sia nella sua impresa sia nel mercato in cui opera. Questo fa si che sia una specie di faro per le altre persone con cui collabora.

Buona comunicazione

Il leader  ha elevate capacità di comunicazione. In pratica, rispetto agli altri, se vuole avere un ruolo di guida, deve essere capace di comunicare efficacemente con tutti i tipi di persone, per esempio per comunicare la propria vision. Anche con chi ha capacità di comunicazione più scarse, il leader riesce sempre a entrare in contatto, in sintonia.

Essere Ottimista

Altra dote fondamentale è l’ottimismo. Un buon leader non molla la sua squadra negli eventi più negativi e riesce a rinforzare il loro operare attraverso uno sguardo sempre positivo sulle cose, anche quando vanno male. Se vuoi essere un leader non puoi fare a meno di praticare il pensiero positivo.

Dare il buon esempio

Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare ma non per un leader moderno. Sicuramente i discorsi sono importanti, per razionalizzare le cose, per comunicare contenuti di diverso tipo. Resta centrale però la capacità di inspirare le persone che ti stanno intorno, attraverso l’agire pratico. L’esempio fattivo del leader ha un potere molto forte nel rinforzare ciò che viene comunicato verbalmente. Al contrario un leader che non fa seguire i fatti alle parole, semplicemente non è un leader. Le persone amano seguire e lasciarsi guidare da chi da il buon esempio.

Essere aperti al feedback

Bisogna poi essere aperti al feedback con l’ambiente umano che ti circonda. L’errore è sempre dietro l’angolo, questo è normale, ma la differenza tra uno che si pone come leader e uno che non lo è consiste nell’imparare dai propri errori ascoltando il parere di chiunque.

Essere responsabili

Ne consegue che un leader ha un alta capacità di assumersi le responsabilità delle proprie azioni. Non scarica sugli altri tutte le responsabilità, anche questo fa da ottimo esempio per gli altri collaboratori.

Passare all’azione

Altra grande capacità di un leader e quella di passare all’azione, di prendere decisioni importanti per lui e per tutto il gruppo. E’ una dote fondamentale, quella propriamente di guida dei processi lavorativi e di gruppo in genere. Non si può fare a meno di condurre la barca in acque buone quando la tempesta incombe sulla squadra.

Avere pazienza

Tutto ciò richiede grande pazienza, la capacità di aspettare che tutto funzioni per il meglio, che i più recalcitranti collaborino positivamente. A volte bisogna pazientare nei confronti di dicerie malevoli verso il capo.

Uno stile personale

Non c’è un’unica maniera di fare tutto ciò, la leadership richiede che tu metta in campo la tua personalità specifica. Non puoi comunicare efficacemente se non metti dentro tutto te stesso. Inoltre se fingi prima o poi le persone intorno a te e ne accorgono e viene meno un altro elemento che fa di te un vero leader, cioè la fiducia reciproca.

Quindi se vuoi essere leader sviluppa tutte queste capacità ma ricordati di farlo con il tuo stile personale.

 

Vuoi dire la tua ? Lascia un commento e arricchisci così i contenuti di questa Pagina/articolo!  

 

Risorse per  la tua crescita personale

Vuoi approfondire il tema? Vuoi diventare un vero esperto nel raggiungere i tuoi obiettivi ?

Puoi cominciare a sviluppare questa competenza ora gratuitamente scaricando la Raccolta gratuita “THE BEST OF; Le Migliori tecniche di Sviluppo personale raccolte in oltre 5 anni di pubblicazioni” oltre 300 pagine di strategie di miglioramento personale all’indirizzo :

Luciano Cassese
Luciano Cassese CEO Fosforo24 Fondatore ed editore di Professioneformatore.it Trainer, Speaker, Self Marketing Coach, Imprenditore On Line Appassionato Marketing, Sviluppo Personale, Meditazione http://www.lucianocassese.it
You may also like
Siamo tutti strambi seth godin
Siamo tutti strambi : La Tribù alla Conquista del Mercato Globale
Coaching: 8 regole per dare un feedback efficaci !

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Download Scarica le nostre Guide Gratuite per la tua Crescita Personale, economica e Finanziaria