Branding Life Style

Non mangiare mai da solo: il segreto di Keith Ferrazzi

Perché è importante non mangiare mai da solo?

Voglio svelarti il segreto prezioso che ho scoperto nel libro “Non mangiare mai da soloscritto da  Keith Ferrazzi con la collaborazione di Tahl Raz: leggendo “Non mangiare mai da solo” potrai capire come e perché sia importante non compiere mai quest’azione da solo.

Il gesto di mangiare in solitudine lo si può considerare come una metafora ma anche come qualcosa che sarebbe bene evitare per varie ragioni legate all’interpersonalità, mangiare in compagnia può essere anche un modo per diffondere il tuo brand.

Il libro è molto chiaro è diviso in 4 parti ognuna divisa in capitoli ben organizzati e avvincenti, che si lasciano leggere in modo scorrevole.

Qual è il segreto di Keith Ferrazzi? Cosa ha scoperto di cosi prezioso?

L’autore  ha individuato l’importanza dell’essere umano,  come singolo isolato dai suoi simili e valutato anche nell’attività di reciprocità del dare e non necessariamente del ricevere.

Che cosa significa?

L’essere umano è un animale sociale, quotidianamente si confronta ed è costretto a rapportarsi con gli altri sia nella sfera privata che in quella pubblica e a volte nonostante gli sforzi siano tanti, il risultato ottenuto non è sempre quello sperato.

Come puoi entrare in contatto con le altre persone?

In Non mangiare mai da solo l’immagine del mangiare usata da Keith Ferrazzi è molto efficace, quando mangi lo fai con persone a te care o con cui rapporti di parentela a parte, hai voglia di passare del tempo. Mantenere i contatti con le persone è importante per varie motivazioni:

  • Studiare la mentalità del tuo interlocutore e capire la tua missione anche attraverso l’altro.
  • Costruire reti sociali che potranno esserti utili nel lavoro.
  • Come rendere proficuo il non mangiare da solo organizzando un meeting.
  • Come un meeting può diventare una riunione.
  • In che modo non rendere noiose le tue conversazioni.
  • Come trasformare i tuoi conoscenti in tuoi alleati.

Perché devi assolutamente leggere “Non mangiare mai da solo?

Inoltrarsi nella lettura del libro Non mangiare mai da solo ti sarà utile per capire vari processi legati alla sfera dei rapporti interpersonali. Spesso commettiamo l’errore di pensare in modo individuale e in questo modo perdiamo nuovi spunti e nuove forme di brand e di guadagno.

Può succedere anche a te di perdere di vista la piramide dei bisogni umani di  Maslow che sostiene: una volta che avrai soddisfatto i bisogni di sussistenza, sicurezza e sesso potrai appagare tutti gli altri bisogni e desideri!

Perché è una necessità sociale  non mangiare mai da solo?

Ferrazzi e Raz puntano molto sull’importanza di questa piramide di bisogni, sostenendo che  questi sono bisogni universali che appartengono a chiunque: a me e te compresi. Rendersi conto e prendere consapevolezza di questa universalità delle necessità che ci accomunano e importante.

Quando cerchi di aiutare anche gli altri nel raggiungimento  di questi bisogni e obiettivi creerai dei rapporti che non moriranno mai perché basati sulla fiducia e sulla gratitudine.

I sentimenti indissolubili all’interno di qualsiasi tipo di rapporto crea stabilità, fiducia e forza. Non devi aiutare gli altri con la finalità di avere necessariamente qualcosa in cambio e questo punto gli autori lo ribadiscono spesso.

Il voler dare aiuto non deve avere come finalità un ricevere per forza, non crearsi aspettative agendo in modo spassionato è importante.

Devi avere sempre uno scopo o una motivazione in tutto ciò che fai!

Cosa vuoi e dove vuoi arrivare?

Queste sono alcune domande che devi porti e a cui devi dare necessariamente una risposta. Senza iniziare da questo step tutto ciò che farai si perderà come lacrime nella pioggia.

Come puoi fare a capire qual è la tua meta?

Ferrazzi ti spiega anche questo. Ecco alcuni dei punti importanti presenti nel libro “Non mangiare mai da solo”.

Non mangiare mai da solo: Steps

  • Individua le tue passioni.
  • Chiedi ad un parente o ad un amico come ci vedono dall’esterno e per che cosa ci vedono più propensi.
  • Scrivi una lista dei tuoi obiettivi in modo da averli più chiari in mente.
  • Pensa a chi potrebbe aiutarti nel raggiungimento dei tuoi obiettivi, quelle persone che ti porterebbero benefici non mangiando mai da solo.

La fortuna aiuta gli audaci ma se l’audacia non ce l’hai?

L’audacia non è una qualità innata nelle persone, la puoi acquisire e devi farlo per raggiungere i tuoi obiettivi. Davvero? Sì, per Ferrazzi ci sono alcuni modi per poterla migliorare e raggiungere come ad esempio: avere un modello da seguire.

Se sei timido scegli una persona che stimi o che ammiri, scegli di farti aiutare da uno psicologo che, potrà aiutarti a sbloccare le tue inibizioni legate al tuo essere introverso.

Sii più partecipe delle tue azioni, dei tuoi interessi e di tutto quello che fai. Parla con gli altri per farti conoscere ed essere più sicuro di te., nel palesare il tuo pensiero ed il tuo essere.

Il biglietto da visita più importante sei tu e il tuo saperti rapportare con gli altri, cercando di capire e interpretare i tuoi bisogni potrai essere d’aiuto anche agli altri e istaurare legami improntati sulla fiducia.

Non tutti siamo propensi o capaci di allargare la nostra rete di conoscenza e quest’operazione può risultare difficile. Lo stesso Ferrazzi ricorda nel libro “Non mangiare mai da solo quale fu il suo sgomento nel comprendere che il suo successo lavorativo non dipendesse esclusivamente da lui ma da tutta la sua equipe.

Uno dei segreti per ottenere e raggiungere un buon risultato è quello di prendere consapevolezza che noi nel lavoro non siamo singole unità ma siamo tutte le persone che ci circondano. Dobbiamo vederci come una catena in cui ogni elemento e fondamentale per poter raggiungere e realizzare l’obiettivo prefissato che sia esperienziale o lavorativo.

Ecco i 3 segreti per ampliare la tua rete di contatti:

  • Parla e comunica in modo chiaro e senza fronzoli.
  • Personalizza le tue mail in modo da rendere e speciale e unico il tuo interlocutore.
  • Tratta tutti allo stesso modo e sempre con gentilezza e buona predisposizione al confronto soprattutto i tuoi subordinati.

Perché non mangiare mai da solo?

Le persone quando sono insieme in momenti intimi e allo stesso tempo conviviali sono più propense all’ascolto. Il momento in cui mangi per Ferrazzi è un momento utile per poter stringere legami, parlare di argomenti interessanti soprattutto di affari.

Non mangiare mai da solo ti sarà utile per coinvolgere le persone che vuoi far partecipare alle tue attività. La pausa pranzo può essere l’occasione giusta per farti conoscere meglio e nelle tue vesti meno formali facendo scoprire un nuovo lato di te!

Ricordati di trascorrere e dedicare il tempo anche a te stesso ed ai tuoi cari parola di Ferrazzi e Raz!

La lettura di “Non mangiare mai da solo” sicuramente ti potrà  aiutare per poter imparare a conoscerti meglio.

Il testo sarà in grado di aprirti nuovi orizzonti che ti saranno utili sia per crescere e migliorare la tua persona nella sfera dei rapporti interpersonali ed extra lavorativi che per i tuoi affari.

Dopo questa lettura la tua visione cambierà perché le novità ed i segreti presenti nel libro cambieranno il tuo modo di relazionarti in meglio. Per me è stato così!

 

 


You may also like
Autostima: 5 Steps per incrementare la tua autoefficacia percepita
Autore di successo come diventarlo in 10 mosse
Scrivere ti rende più intelligente
1 Comment

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Download Scarica le nostre Guide Gratuite per la tua Crescita Personale, economica e Finanziaria