Business

3 consigli per ridurre i costi dell’avvio attività

0

Ridurre i costi dell'avvio attività

 

Ci siamo, hai lavorato per mesi alla realizzazione del tuo business plan, pianificando tutti i dettagli, dalla ideazione di prodotto e servizi alla descrizione del tuo target di riferimento. Quando sei arrivato alla previsione dei costi per l’avvio e il mantenimento per i primi tempi dell’attività, ti sei dovuto arrendere. Non ci sono abbastanza soldi per il tuo progetto.

La situazione è molto comune, tantissime idee arrivano a un certo grado di definizione ma poi restano sulle scrivanie per mancanza di fondi. E’ una situazione davvero spiacevole perché magari l’idea è di ottima qualità e le possibilità di successo sono elevate.

Non sono tante le possibilità di ottenere finanziamenti e inoltre in questo caso dovresti mettere in conto i costi per ammortizzare il finanziamento nel corso di alcuni anni.

Qualcosa però si può fare, in questo articolo ti parlerò di alcune strategie che puoi mettere in campo per risolvere la questione dei costi di avvio e mantenimento dell’attività che tanto ti sta a cuore.

Si tratta di strategie che sono adatte maggiormente a piccole aziende, quelle in cui non è strettamente necessario un grosso impianto di macchinari altamente specializzato e così via.

Outsourcing

La prima strategia che devi prendere seriamente in considerazione è l’outsourcing, cioè l’esternalizzazione di parte delle attività. Si tratta di un metodo abbastanza noto ma che offre degli ottimi risultati. La soluzione consiste nel acquistare all’esterno varie parti dei servizi o prodotti che ti permettono di produrre il tuo bene o servizio finale. Se acquisti all’esterno esattamente quello che ti serve e nel momento esatto in cui ti serve, magari cercando il prezzo migliore, otterrai un risparmio sui costi di attrezzature, di personale e di mantenimento all’interno di quella fase produttiva. Inoltre, tieni in considerazione che esistono molti siti su cui puoi trovare numerosi professionisti che offrono da ogni angolo del mondo i servizi più disparati. Questo è il primo modo che puoi usare per tagliare i costi della tua starp-up.

Scambio di servizi

Il secondo modo, per tagliare i costi, è lo scambio di servizi. In pratica si tratta di ottenere parte di ciò che ti serve per la tua azienda evitando lo scambio monetario, con un baratto. On line esistono già oggi tanti siti specializzati nello scambio industriale. Ci sono nel mercato tante aziende che possono avere bisogno di un servizio che tu sei in grado di offrire e allo stesso tempo puoi ottenere da loro servizi o prodotti utili al tuo processo produttivo. In questo caso devi riuscire a lavorare in un network di aziende dove ci sia un minimo di conoscenza e fiducia. Devi sceglierti dei partner con cui effettuare degli scambi continui veri e propri. Questo ti permetterà di fare a meno della liquidità per una certa misura, la risorsa che impiegherai maggiormente sarà infatti il tempo del tuo lavoro.

Parti da casa

Terzo e ultimo consiglio, per ridurre drasticamente i costi di avvio di una nuova attività. Rinuncia per i primi tempi alla realizzazione di un ufficio commerciale e di rappresentanza. Spesso, per la maggior parte delle piccole attività non è strettamente necessario l’esistenza di un ufficio, magari nella zona più centrale della tua città. Gli uffici servono principalmente per gli incontri con i clienti ma se il tuo business può farne a meno, prendi in considerazione questa possibilità, per risparmiare soprattutto nei primi tempi.  Non c’è niente di strano ad avere l’ufficio in casa, puoi sempre incontrare lì un tuo cliente. Oppure puoi prevedere di incontrarti in un buon bar del centro e discutere seduto ai tavolini. Se hai proprio necessità di avere un ufficio di rappresentanza puoi anche utilizzare una postazione all’interno di uno spazio di co-working e pagare solo per il periodo in cui ti serve necessariamente una postazione attrezzata, con tutto quello che ti serve in uno spazio in cui lavorano anche altre persone.

 

Vuoi dire la tua ? Lascia un commento e arricchisci così i contenuti di questa Pagina/articolo!  

 

 

RISORSE PER MIGLIORARE LA TUA “GESTIONE DEL TEMPO”

Vuoi approfondire il tema della gestione del tempo ? Vuoi diventare un vero esperto di questa materia ed essere un grande manager di te stesso ?

20 pillole di gestione del tempo 20 consigli di time management (gestione del tempo)

Puoi cominciare a sviluppare questa competenza ora gratuitamente scaricando il report 20 consigli di time management da questo indirizzo http://www.professioneformatore.it/time-management/
Questa risorsa è gratuita e messa a disposizione di tutta la comunità degli iscritti a professioneformatore.it

Il migliore manuale di gestione del tempo Zen To Done

Vuoi migliorare del 100% le tue competenze in termini di gestione del tempo ? Posso suggerirti di acquistare il capolavoro di Leo Babauta “Zen To done” tradotto in italiano da Leonardo di Paola e Viviana Taccione , Costa solo 9,70 ma il suo valore è ben più elevato.

 

Luciano Cassese
Luciano Cassese CEO Fosforo24 Fondatore ed editore di Professioneformatore.it Trainer, Speaker, Self Marketing Coach, Imprenditore On Line Appassionato Marketing, Sviluppo Personale, Meditazione http://www.lucianocassese.it
You may also like
Le migliori tecniche di Seth Godin per raggiungere il successo
Motivazione? 13 regole per Motivare 
il Tuo Team
Motivazione? 13 regole per Motivare 
il Tuo Team (seconda parte)

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Download Scarica le nostre Guide Gratuite per la tua Crescita Personale, economica e Finanziaria