Carriera

Come trovare lavoro all’estero

Lavorare in inghilterra

 

Quest’articolo è stato scritto da Davide Tien consulente marketing digitale per Vistaprint azienda online che fornisce prodotti legati alla stampa: magliette personalizzate, biglietti da visita auto progettati.

Come trovare lavoro all’estero

L’Italia ha un tasso di disoccupazione superiore al 30% tra i giovani sotto i venticinque anni, la domanda dei consumatori è in declino e l’economia si restringe. Il paese è perciò perennemente in recessione; per non parlare degli altri problemi di cui soffriamo, che non meritano menzione giacché ne siamo già tutti a conoscenza.   A esserne caduti vittima sono i giovani, i quali spesso hanno problemi a trovare lavoro e spesso vengono rifiutati dalle aziende, in favore di personale con più esperienza. La soluzione a questo problema? Molti hanno scelto di trasferirsi all’estero e una delle destinazioni più ricercate è quella del sottoscritto: la Gran Bretagna. Essendo un paese diverso dall’Italia e caratterizzato da una storia e una cultura diversa, nonostante le maggiori opportunità lavorative, può essere comunque difficile trovare lavoro senza aver ricevuto direttive precise.  Trovate di seguito una lista di consigli su come trovare lavoro nel Regno Unito:

1. La prima fase consiste nel trovare potenziali posti di lavoro che possano essere risultare in un’assunzione. Questi possono essere trovati online, sui siti delle varie aziende e agenzie di lavoro. Una volta trovati, qual è il passo giusto da fare?

  • Leggete bene la descrizione del posto di lavoro e cercate di capire se questa possa essere di vostro interesse.
  • Prima di presentare la vostra richiesta, assicuratevi di soddisfare tutti i criteri richiesti dall’azienda. Vi trovate comunque in un mercato molto competitivo e sprechereste tempo inutilmente nel caso in cui non risultaste adatti alla posizione.

2. Curriculum Vitae – Prima di tutto, cambiare il curriculum. È molto importante notare che il formato dei curriculum nel Regno Unito è diverso dal resto d’Europa.  Normalmente un traduttore può tradurre il vostro curriculum e cambiare il formato in modo che sia più adatto al target desiderato. Purtroppo però questo servizio può spesso essere costoso e i risultati non sono quelli desiderati. Diviene anche più difficoltoso preparare il curriculum appositamente per l’azienda. Ecco alcuni consigli su come cambiare il formato:

  • Rimuovere la foto.
  • Assicurarsi che i dettagli e contatti siano inseriti correttamente.
  • Essere certi che il nome sia evidente e ben visibile.
  • Un breve riassunto del profilo professionale.
  • Includere una lista delle esperienze lavorative precedenti, partendo dalla più recente fino all’ultima.. Per facilitarne la lettura, è consigliabile includere i compiti svolti per ogni ruolo.
  • Includere una lista del vostro percorso accademico; anche in questo caso partendo dal più recente.
  • Una lista dei vari interessi personali.
  • Cercate di riassumere tutto in due pagine. Per quanto il vostro curriculum possa essere interessante, spesso i datori di lavoro potrebbero perdere interesse e mettere in dubbio la vostra abilità nel riassumere in maniera efficace.

3. Lettera di accompagnamento – Conosciuta anche come “cover letter” o “motivation letter”. Questa lettera dovrebbe accompagnare il vostro curriculum e serve a catturare l’attenzione del lettore e a convincerlo nel vostro interesse per il ruolo in questione. Nella lettera è necessario:

  • Inserire un destinatario specifico.
  • Una breve introduzione.
  • Motivare l’interesse per il ruolo indicando un breve riassunto delle vostre competenze in linea con le  caratteristiche ricercate.
  • Quando sareste disponibili a lavorare per l’azienda
  • Terminare la lettera con un messaggio positivo

4.Colloquio al telefono – Se il vostro curriculum e lettera di accompagnamento colpiranno il potenziale datore di lavoro e seguendo le istruzioni date finora,  molto probabilmente vi sarà offerta l’opportunità di fare un colloquio al telefono. Di solito viene concessa la possibilità di scegliere la data e l’orario per  il colloquio. A questo punto sarà necessario preparare le vostre risposte in modo da affrontare il colloquio e avvicinarsi all’agoniata assunzione:

  • Trovate una stanza dove potrete tranquillamente comunicare al telefono senza essere interrotti.
  • Preparate tutti i documenti che ritenete necessari: il vostro curriculum, i dettagli del ruolo e posto di lavoro. Vi saranno poste domande che potrebbero sembrare ripetitive ma è per accertarsi che il vostro curriculum e lettera di accompagnamento siano genuine e  autentiche. È una fase introdotta a tutti, non offendetevi qualora le domande possano apparire superflue.
  • Di sicuro vi sarà chiesto perché siete interessati a questo particolare ruolo, domanda che dovreste aver già risposto nella lettera di accompagnamento. Cercate di elaborare meglio questa riposta e aggiungere altre ragioni. Ricordate: il datore sta cercando di identificare quanto forte sia il vostro interesse per il posto di lavoro. Più alto il numero di motivi, più grande apparirà il vostro interesse.
  • Durante la chiamata il datore vi farà domande riguardo le lacune presenti nel vostro curriculum. In caso ne abbiate, siate pronti a rispondere alle domande onestamente, motivando tutto attentamente.

5.Il colloquio – Il colloquio concede l’opportunità al vostro datore di incontrarvi di persona e cercare di capire se siete davvero la persona giusta. L’importante è riuscire a mostrare il vostro lato migliore e allo stesso momento essere onesti cercando di creare un rapporto con il datore. È anche un’opportunità per capire se il posto di lavoro fa per voi.

  • Fate una ricerca approfondita sull’azienda, il ruolo e i compiti richiesti. Questo vi preparerà a eventuali domande e vi darà l’opportunità di riflettere su come rispondere al colloquio, dandovi la possibilità di rispondere in maniera convincente, nella speranza di persuadere il datore ad assumervi.
  • Siate puntuali, anzi siate in anticipo. Datevi abbastanza tempo per potervi ambientare, senza dover arrivare al colloquio di fretta e magari anche innervositi.
  • Vestitevi eleganti e professionali. In generale per gli uomini questo vuole dire giacca e cravatta. Assicuratevi di non indossare colori troppo vivaci, non volete dare l’impressione di essere particolarmente eccentrici.
  • Portate tutti i documenti necessari, questi possono essere richiesti dall’azienda prima del colloquio. È sempre utile portare con sé una copia del curriculum e una dei requisiti dell’azienda.
  • Preparatevi a fare domande.  Come menzionato precedentemente, è la vostra opportunità di scoprire se il ruolo fa per voi. Le domande mostrano anche un vostro interesse personale per il posto di lavoro. Ricordate che il vostro lavoro dovrebbe avere vantaggi per entrambe le parti, in modo di garantire un rapporto solido e continuo.

 

davide-tienDavide Tien consulente marketing digitale per Vistaprint azienda online che fornisce prodotti legati alla stampa: magliette personalizzate, biglietti da visita auto progettati.

Luciano Cassese
Luciano Cassese CEO Fosforo24 Fondatore ed editore di Professioneformatore.it Trainer, Speaker, Self Marketing Coach, Imprenditore On Line Appassionato Marketing, Sviluppo Personale, Meditazione http://www.lucianocassese.it
You may also like
Le 7 regole per avere successo di S. Covey
colloquio di lavoro
7 cose che dovresti dire durante un colloquio di lavoro

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Download Scarica le nostre Guide Gratuite per la tua Crescita Personale, economica e Finanziaria