Soldi

“I Segreti della Mente Milionaria” di T. Harv Eker – Recensione

0

i segreti di una mente milionaria

 

Quello che segue è un guest post di Raffaele Ciruolo, PNL practitioner,  e grande appassionato di sviluppo personale a 360 gradi. Raffaele ci posta La recensione di un interessante e nuovo testo di Harv Eker.

Il vostro reddito può crescere solo nella misura in cui crescete voi! Se volete cambiare i frutti per prima cosa dovete cambiare le radici. Se volete cambiare quello che è visibile dovrete cambiare ciò che è invisibile. I vostri pensieri conducono ai vostri sentimenti. I vostri sentimenti conducono alle vostre azioni. Le vostre AZIONI conducono ai vostri RISULTATI.”

( T. Harv Eker, dal libro “I Segreti della Mente Milionaria”)

T. Harv Eker, mettendo in pratica gli stessi principi che insegna, è passato da nullatenente a multimilionario in soli 2 anni e mezzo! Attualmente è un leader mondiale nello sviluppo di metodi che portano alla ricchezza. Eker è fondatore e presidente di Peak Potentials Training, la scuola di crescita personale che ha avuto lo sviluppo più rapido in Nord America. Oltre 500.000 partecipanti provenienti da tutto il mondo hanno partecipato ai suoi seminari.

Io ho letto con molto interesse il best-seller “I Segreti della Mente Milionaria” di Eker e lo considero uno dei migliori libri sulla ricchezza: infatti contiene anche molti utilissimi consigli pratici. All’inizio di questo post ho inserito una citazione che, a mio parere, riassume bene il senso generale del discorso: per creare la ricchezza materiale è indispensabile partire dall’atteggiamento mentale (psicologia della ricchezza).

Per prima cosa devi cambiare i tuoi pensieri rivolgendoli verso il successo, il denaro, la crescita e l’abbondanza. Non a caso il sottotitolo è “Il gioco INTERIORE della ricchezza”: il tuo mondo interiore crea il tuo mondo esterno.

Tuttavia ciò che fa veramente la differenza è L’AZIONE: può essere utile visualizzare la ricchezza nella tua mente (come suggerisce il famoso libro “The Secret”), ma poi è necessario compiere azioni concrete per muoversi verso quella direzione. Se non ti muovi, rimani dove sei.

Per stimolare ad agire Eker suggerisce di ripetere ad alta voce una serie di affermazioni positive:

AGISCO nonostante la paura”.

Agisco nonostante i dubbi”.

Agisco nonostante la preoccupazione”.

Agisco nonostante mi senta a disagio”.

Agisco quando non sono ben disposto”.

Mi è piaciuta soprattutto la seconda parte del libro, in cui sono descritti i cosiddetti “files della ricchezza“, ossia gli atteggiamenti mentali che distinguono i ricchi dai poveri e dalla classe media. Li elenco brevemente:

“1) Le persone ricche pensano “Io creo la mia vita“. Le persone povere pensano:”La vita mi accade.”

2) I ricchi giocano al gioco dei soldi per vincere. I poveri giocano al gioco dei soldi per non perdere.

3) I ricchi SI IMPEGNANO ad essere ricchi. I poveri vogliono essere ricchi.

4) Le persone ricche pensano in grande. Le persone povere pensano in piccolo.

5) Le persone ricche si concentrano sulle opportunità. Le persone povere si concentrano sugli ostacoli.

6) I ricchi ammirano le altre persone ricche e di successo. I poveri sono maldisposti nei confronti delle persone di successo.

7) Le persone ricche frequentano persone ricche, positive e di successo. I poveri frequentano delle persone negative e che non hanno successo.

8) Le persone ricche sono disposte a promuovere se stesse e il loro valore. Le persone povere hanno un’opinione negativa della vendita e della promozione.

9) Le persone ricche sono più grandi dei propri problemi. Le persone povere sono più piccole dei loro problemi.

10) I ricchi sono estremamente ricettivi. I poveri sono scarsamente ricettivi.

11) Le persone ricche scelgono di farsi pagare in base ai risultati. Le persone povere scelgono di farsi pagare in base al tempo.

12) Il pensiero del ricco “include”. Il pensiero del povero “preclude”. Le persone ricche pensano per inclusione (botte piena e moglie ubriaca).

13) Le persone ricche sono focalizzate sul valore del loro patrimonio netto. I poveri si concentrano sul reddito del loro lavoro.

14) Le persone ricche sanno gestire molto bene il loro denaro. I poveri riescono bene nel gestire male il denaro.

15) Le persone ricche fanno in modo che i loro soldi lavorino per loro anche di notte. I poveri lavorano sodo per i soldi.

16) Le persone ricche AGISCONO nonostante la paura. I poveri si lasciano bloccare dalla paura.

17) Le persone ricche continuano ad imparare e a crescere. I poveri pensano di sapere già.”

( T. Harv Eker, dal libro “I Segreti della Mente Milionaria”)

In conclusione desidero sottolineare che non basta riprogrammare la mente (creando nuovi “files mentali” più produttivi e funzionali). Devi assumerti la piena RESPONSABILITA’: che tu sia ricco o che tu sia povero, dipende da te. E’ indispensabile anche LA FORMAZIONE: devi acquisire valide competenze teoriche per guadagnare ed investire, ma soprattutto è essenziale saperle APPLICARE (trasformandole in abilità pratiche).

Un caro saluto.

Raffaele Ciruolo

Personal coach, PNL practitioner e grande appassionato di sviluppo personale a 360 gradi

http://langolodelpersonalcoaching.blogspot.com/

http://successomentale.com/

https://www.facebook.com/pages/Successo-Mentale-Positivo/288010427884575

 

Luciano Cassese
Luciano Cassese CEO Fosforo24 Fondatore ed editore di Professioneformatore.it Trainer, Speaker, Self Marketing Coach, Imprenditore On Line Appassionato Marketing, Sviluppo Personale, Meditazione http://www.lucianocassese.it
You may also like
Marketing on-line? Svelati i 5 errori da evitare per avere davvero successo !
Pensa e arricchisci te stesso
2 Comments
  • Parvinder@TheInfoteca Ott 11,2012 at 12:07

    Ho letto questo libro. E’ illuminante !

    Questo libro è veramente uno dei libri per diventare i milionari perché permette al lettore, già dall’inizio, di esplorare il suo inconscio, i messaggi del denaro ricevuti nell’infanzia che hanno creato il suo attuale risultato finanziario.

    Se non siamo ancora ricchi, significa che abbiamo riempito la nostra mente con dei file che non ci permettono di accumulare la ricchezza. Per fare ciò dobbiamo sostituire i vecchi file con i nuovi per creare la ricchezza.

    Ognuno di noi ha il suo modello ( blueprint ) del denaro nella propria mente che determina il livello del nostro successo.

    Qualunque cosa vediamo, sentiamo modella la tua mente per gestire i soldi nella stessa maniera. In questo libro sono stati spiegati alcuni concetti per distruggere le vecchie abitudini e cominciare a pensare come i ricchi.

  • vito Dic 8,2011 at 21:40

    articolo buono poche parole o consigli utili per coloro che cercano di crearsi un opportunità nel web , e spigazione interessante sulla psicologia da adottare quando si vuole ottenere qualcosa interessante .

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Download Scarica le nostre Guide Gratuite per la tua Crescita Personale, economica e Finanziaria